martedì 1 gennaio 2019

I'M BACK ... RITORNI, RIPENSAMENTI, NOSTALGIA, MA PERCHE' NO?!

SALVE A TUTTI VIAGGIALETTORI BENVENUTI O BENTORNATI SUL MIO BLOG!!!

Forse dovrei girare questa frase di saluto a me stessa, o forse, per una volta, mi sento parte di voi lettori e non la voce che, dietro una tastiera, cerca di parlare di sé con i libri.

Sono sparita, lo so, in realtà non so in come tornerò a parlarvi delle letture che faccio, ma cercherò di farlo in un modo che mi faccia stare bene e che non mi trasformi una passione in un dovere.

Già da questa frase potrete capire il perché della mia sparizione dal blog, cosa che non significa essermi allontanata dalla lettura, quello no, ma essermi allontanata da qualcosa che ho cominciato a sentire stretto e oppressivo.

Allora perché riprovarci???

Una domanda che mi sono fatta molte volte in questi mesi di stallo e a cui ho provato a dare delle risposte che spero possano avere un senso che non sia solo legato alla mia personale fantasia e cervellotica.

Leggere mi piace tanto, mi piace immergermi in una storia e provare a sentire le sensazioni dei personaggi di cui sto leggendo. Mi piace girare la pagine e trovarmi a scoprire un nuovo evento, una nuova parte della storia, un nuovo personaggio, una nuova sensazione. 
Comprarli, i libri, mi piace ancora di più, se possibile, mi piace, anche in questo caso, sapere di avere sempre una vasta scelta di letture da poter fare e vari mondi da esplorare.
Proprio queste sensazioni mi avevano spinto, un giorno di quasi tre anni fa, a mettere su carta (perché si, le mie recensioni nascono su carta e poi le trasformo sul pc) tutto quello che la lettura mi aveva trasmesso. 
A volte ho bisogno di più tempo, altre volte riesco a farlo subito, altre volte il libro non mi ha lasciato molto e mi ritrovo per giorni davanti ad un foglio cercando di rendere a parole qualcosa che non so ben spiegare senza essere troppo eccessiva.

Ebbene, non la voglio fare troppo per le lunghe perché vorrei solo scrivere, di getto, qualcosa per un saluto, ho lasciato il blog perché sentivo la necessità di far tornare ad essere la lettura quel piacere di un tempo.

Non ho letto per mesi interi, o almeno ho letto molto molto meno rispetto ai miei standard per un lungo periodo di tempo. Ho provato a leggere solo quando ne sentivo veramente la necessità o la voglia, ho lasciato stare le sfide di lettura e tutti gli impegni che avevo preso, troppi per una vita in cui la maggior parte del tempo il mio cervello è impegnato a fare conti e controlli numerici, ho smesso di fare progetti di lettura e tbr mensili o programmi di lettura che mi stavano stretti.
Per carità, ho sempre pensato che le sfide di letture fossero dei progetti, sicuramente ambiziosi, ma anche molto stimolanti soprattutto nel momento in cui si fanno delle esplorazioni di nuovi generi letterari, di nuovi scrittori di nuove tematiche mai affrontate.
Ma ad un certo punto ho dovuto smettere tutto perché ero troppo legata alle scelte obbligate che le sfide mi richiedevano.
Obblighi di lettura, obblighi di tempistiche di lettura, obblighi nella scelta di un autore o di una determinata caratteristica.
Insomma, tutti queste continue richieste mi stavano portando la noia della lettura e così ho lasciato tutto e ho deciso di continuare, inizialmente, una sfida molto più libera nella scelta dei titolo, e poi di lasciar perdere anche quella quando, alla metà di Novembre, ho deciso che avrei intrapreso la lettura de IL SIGNORE DEGLI ANELLI (Che lettura!!!).
Ad un certo punto ho cominciato a sentire la voglia di rimettermi a parlare di libri con chi ha mia stessa passione, ho pensato a mille cose, al fatto che ormai uscita da tempo da questo mondo mi sarebbe risultato difficile ritornarvi e poi, in un pomeriggio di nebbia fitta ho acceso il computer, ho aperto la mia pagina e ho cominciato a buttare giù queste parole.

MA QUINDI A CHE PUNTO STO?

Non ho portato a termine nessun progetto di lettura nel 2018 in termini di sfide di letture, ma due di quelli che mi ero prefissata li ho terminati:

- Comprare meno libri dell'anno precedente (nel 2017 erano 115 nel 2018 "solo" 80 di cui alcuni già letti. Non sarà chissà quale differenza ma almeno un passo verso la riduzione c'è stato).
- Leggere almeno 65 libri in un anno.

Della prima parte dell'anno di letture avete comunque un resoconto dettagliato per ogni lettura fino ai primi giorni di Maggio, ma comunque potete andare a vedere il mio profilo GOODREADS ( https://www.goodreads.com/user/show/76098832-mikla chiedetemi l'amicizia senza problemi, se vi va, ovviamente) per sapere cosa ho letto e cosa ho pensato di tutte le letture che ho fatto fino alla fine dell'anno.

Ho intenzione di fare dei post in cui, magari, vi racconto un pò meglio alcune delle letture che mi hanno colpito di più e anche delle altre, giusto per essere un minimo coerente con quanto mi sono prefissata di fare all'apertura del blog.

COME ORGANIZZERO' IL BLOG QUEST'ANNO?? 

Prossima domanda?

Non lo so! Credo che alcune delle rubriche continueranno ad esserci, sicuramente LIBERAMENTE LIBRI che, seppur poco sfruttata da me, è comunque un modo che mi permette di aiutare, nel mio piccolo, l'editoria indipendente di cui mi sono innamorata, pur avendo letto ancora poche cose.
Vorrei continuare anche BIG or small perché comunque continuo a leggere libri dalle altezze diverse, più o meno belli e impegnativi e mi piacerebbe comunque darvi suggerimenti in questo senso.
Forse sarò meno legata alle TBR mensili, e alle letture a scadenza, questo sicuramente, ma continuerò comunque a fare le mie recensioni, spero meglio di quanto abbia fatto nei tempi passati.
Non vorrei fare troppi progetti adesso, sicuramente lavorerò al meglio affinché questo blog possa rispecchiarmi maggiormente, questo certamente si!

Bene, forse ho detto poco e niente, sicuramente sarò stata molto superficiale e poco concreta nel darvi un programma ma, sinceramente, è proprio quello che voglio evitare di fare perché ho già, nella giornata quotidiana, troppe scadenza da ricordare, anche nella mia libertà NO!

Spero che ci sarà qualcuno di voi che avrà ancora voglia di leggere i miei pensieri, che mi farà compagnia nelle giornate più pesanti e che, soprattutto, riesca a infondermi un po' di sicurezza in più nella scelta di tornare a parlare di libri, anche se ci sono talmente tanti che lo fanno meglio di me che sarà difficile.. Io comunque ci spero 😄😄😄😄😄😄😄😄😃😃😃


Bene amici, io adesso vi lascio, vi faccio gli auguri per un 2019 scoppiettante, pieno di tante cose belle, pieno di novità, pieno di nuove occasioni da prendere al volo, pieno di viaggi, scoperte, amicizie, legami e soprattutto LETTURE BELLISSIME!!!


P.S.: Ovviamente questo doveva essere un post di scuse per la lunga assenza, ma non so se ci sono riuscita al 100% spero i si!

Nessun commento:

Posta un commento