giovedì 5 dicembre 2019

GRAPHIC NOVEL... UN POLPO ALLA GOLA di ZEROCALCARE

SALVE A TUTTI VIAGGIALETTORI BENVENUTI O BENTORNATI SUL MIO BLOG!!!

Solitamente le Graphic Novel non sono la lettura che prediligo, non perché non mi piacciano, anzi, ma sono brevi, e questo me le fa associare ai racconti, di cui invece non sono un'amante.
A differenza dei racconti, però, riesco a gestire meglio una storia illustrata proprio perché sono le illustrazioni a darmi quel qualcosa che invece il racconto non mi da.
Insomma, le Graphic Novel finiscono per essere quella scelta, per me, che va un po' a smussare gli angoli quando ho la necessità di leggere qualcosa che mi coinvolga ma che non mi tenga attaccata a se per molto tempo.
Una sensazione strana che non so se sono riuscita a spiegare per bene, fatto sta che le Graphic Novel mi piacciono comunque molto di più rispetto ai racconti, ecco!
Ma vi lascio al post, dopo questa lunga e forse inutile spiegazione, buona lettura!!!




TRAMA: Il polpo avvinghia quello che abbraccia, lo tiene stretto e lo accompagna per molto tempo fino a "stritolare" la sua vittima.
Il rimorso di aver detto una bugia avvinghia Zerocalcare fin dagli anni della scuola e lo accompagna tutta la vita.



Titolo: Un polpo alla gola
Autore: Zerocalcare
Casa Editrice: Bao publishing
Anno: 2012
Pag: 188
Prezzo: 16,00 euro





Cosa Ne Penso...



Ancora una volta Zerocalcare non mi ha deluso. Sto leggendo un po' alla volta tutto quello che questo autore ha scritto, ma non sto facendo per ordine cronologico, ci vado a sentimento, quando ho voglia di leggere un fumetto che mi faccia ridere e riflettere vado sempre a colpo sicuro e scelgo una sua opera.

Zerocalcare ci regala anche con UN POLPO ALLA GOLA un piccolo pezzetto della sua vita, una vita che, per chi ha vissuto negli anni 90 condivide pienamente con lui.
Ogni pensiero e ogni elemento che racconta, come pure gli atteggiamenti mi riportano ad un passato che sembra razionalmente così lontano ma che in realtà è solo poco tempo fa... diciamo.





Nella storia che ci racconta qui Zerocalcare c'è un mix di mistero e tanta tanta ironia e vita vissuta.
Nel corso della narrazione Zero ci racconta di quando a scuola per non prendersi la colpa ha finito con il fare sgridare una sua compagna e amica, Sara. 

Ed è proprio con questo suo atteggiamento che entra in campo il polpo che non è altro che il senso di
rimorso che Zero ha per non aver detto la verità sulla sua compagna. Un rimorso che lo accompagna per tutti gli anni in cui ha continuato a vedere Sara e che, con un pausa, è tornato poi nell'età adulta quando ha dovuto incontrarla di nuovo.

Se da una parte ci troviamo quindi a leggere di una storia di adolescenti che ha un fondo di serietà nella consapevolezza di non aver agito nel modo giusto, allo stesso tempo, però, anche la vigliaccheria di non aver avuto il coraggio di dire le cose come stavano.






VOTAZIONE:




Quello che mi piace di queste storie è la verità che ci viene raccontata, quella di un ragazzo che si trova ad affrontare le "difficoltà" della sua vita adolescenziale come pure adulta e la sua ingenuità nel ritrovarsi in alcune situazioni che a noi da fuori fanno sorridere ma allo stesso tempo sono comunque degli episodi capitati a tutti.

La forza di questo autore credo sia proprio questa, quella di essere vicino alle persone che leggono le sue storie, per la genuinità delle vicende.

Ancora una volta Zero calcare e' riuscito a farmi fare un salto nel passato e a farmi rispecchiare nella sua contemporaneità in maniera semplice e divertente.
Allo stesso tempo, però, è riuscito anche a farmi riflettere su una tematica importante, mai nascondersi dalle cose, affrontare le proprie colpe come pure le proprie paure in maniera leale soprattutto nei propri confronti e nei confronti degli altri.

Fatemi sapere se avete letto qualcosa di Zerocalcare, se avete letto questa storia e cosa ne avete pensato.
Fatemi sapere anche se leggete Graphic Novel e quale idea vi siete fatta di questi racconti.

Vi mando un grande abbraccio e vi auguro di fare tante e bellissime letture!!! A presto!

lunedì 2 dicembre 2019

TBR... DICEMBRE 2019...OBIETTIVI IRRAGGIUNGIBILI E DOVE TROVARLI 😏

SALVE A TUTTI VIAGGIALETTORI BENVENUTI O BENTORNATI SUL MIO BLOG!!!

Con il post di oggi vado a parlarvi delle letture che avei intenzione di portare a termine per questo mese. Ho fatto delle scelte molto a sentimento CHE ma mi stanno chiamando incessantemente e quindi ho deciso che leggerò prima della fine di questo 2019 che è letteralmente volato nonostante mi fossi fatta in precedenza dei programmi differenti.







Vi mostro nel dettaglio le letture che ho intenzione di fare anche se sarà molto difficile con i ritmi natalizi a lavoro, comunque BE POSITIVE e  iniziamo!!!




Il primo libro che voglio leggere in questo mese è BULL MOUNTAIN di BRIAN PANOWICH che è il primo di una trilogia se non mi sbaglio pubblicato dalla NN EDITORE.
Un romanzo d'esordio nel quale l'autore decide di raccontare una storia difficile e profonda.
In Italia abbiamo già il secondo volume che, nel caso in cui questo mi piacerà, recupererò in fiera a Roma la prossima settimana, quindi capite anche l'urgenza di affrontarlo.
Vorrei prendere altro di questa casa editrice, se avete dei suggerimenti sarei contenta di riceverne.





Il secondo libro che voglio leggere è UNA LUNGA ESTATE CRUDELE di ALESSIA GAZZOLA edito da LONGANESI (TEA) che sarebbe il quinto volume della serie dedicata ad Alice Allevi. 
Un libro che in realtà ho letto appena uscito ma che voglio rileggere per poi completare la serie nel prossimo anno, visto che in questo 2019 non sono riuscita a farlo. 
Mi volevo divertire leggendo qualcosa di leggero visto che ultimamente l'umore non è dei migliori e così ho pensato di leggere questo, speriamo di aver fatto bene!






Infine un libro che mi incuriosisce da morire e di cui non so molto MISTERI di KNUT HAMSUN. pubblicato da IPERBOREA.
Un romanzo legato alla figura di un uomo che arriva in un villaggio ma che non lascia nessuna traccia di sé per permettere agli altri abitanti di sapere qualcosa di lui.Mi incuriosisce sapere la sua storia, quasi fossi già un abitante di quel villaggio! Spero mi possa piacere e incuriosire ancora quando comincerò a leggerlo.


Bene amici, queste sono le letture che ho intenzione di fare in questo ultimo mese dell'anno. Inutile dirvi che ci sono altri mille mila libri che vorrei leggere contemporaneamente ma spero almeno di fare poche letture ma buone, senza considerare la quantità che decisamente non è importante.

Fatemi sapere se conoscete questi libri, se conoscete gli autori, quali programmi e se li fate di lettura affronterete o se siete dei lettori che fanno letture a tema di questo periodo.
Io, come avete visto dalle scelte, tendo a non farmi condizionare dai periodi e a leggere quello che mi va quando mi va.

Adesso vi saluto che ho da preparare qualche altro post per il blog, vi mando un grande abbraccio e vi auguro di fare tante bellissime letture!!!